Oggi comincia la MILANO DIGITAL WEEK.

Dopo il grande successo della prima edizione torna, la più grande manifestazione italiana dedicata all’educazione, alla cultura e all’innovazione digitale promossa dal Comune di Milano – Assessorato alla Trasformazione digitale e Servizi civici – e realizzata da Cariplo Factory, IAB Italia- Interactive Advertising Bureau e Hublab: la Milano Digital Week.

Facile dire Matrix o citare A.I. di Spielberg, evocare mondi futuri e Kubrick (che fornì il progetto originale proprio a Spielberg stesso per A.I.). Forse non siamo molto distanti da Hal 9000, con la sua voce calda e rassicurante anche mentre dice “Nessun calcolatore 9000 ha mai commesso un errore o alterato un’informazione. Noi siamo, senza possibili eccezioni di sorta, a prova di errore, e incapaci di sbagliare” Certo è che il termine stesso “realtà” oggi dovrebbe essere oggetto e soggetto di differenti interpretazioni.

In questi cinque giorni, Milano sarà attraversata da un fil rouge comune: l’Intelligenza Urbana, l’espressione che riassume tutte le tecnologie e applicazioni capaci di trasformare il modo in cui viviamo, lavoriamo e ci relazioniamo nelle e con le nostre città. La rivoluzione digitale che stiamo vivendo, impatta infatti sulla vita pubblica e privata dei cittadini, sulle modalità di fruizione dei servizi e di condivisione di competenze ed esperienze, fino a modificare il modo di interagire con il resto della comunità.

Siamo in un’epoca di contrasti, il digitale e l’analogico si fondono spesso creando una realtà ibrida in cui alcuni di noi faticano a ritrovarsi e relazionarsi perché non ne comprendono i meccanismi. Diventa quindi importante promuovere momenti di avvicinamento alle nuove tecnologie e al mondo digitale che favoriscano integrazione, apprendimento e condivisione.

Ecco allora che Milano Digital Week mette insieme intelligenza artificiale, robotica, Internet of Things, blockchain con a iniziative di educazione digitale, incontri per scoprire buone pratiche e iniziative per confrontarsi e accrescere la propria conoscenza digitale.

The Museum of ThroughView

L’elenco completo delle iniziative previste è consultabile sul sito ufficiale della Milano Digital Week. Tra le tante, la tavola rotonda: “Cultura immersiva. Realtà virtuale e realtà aumentata nella trasformazione delle arti e nella cura dei bene culturali”, il 15 marzo presso la sala Napoleonica dell’accademia delle belle arti di Brera, via Brera 28, dalle ore 10:00 alle 17:30. L’evoluzione verso i media immersivi – realtà virtuale e realtà aumentata – sta accelerando la Digital Transformation dell’arte e dei musei, introducendo modalità di fruizione innovative ed iniziative di nuova concezione, come le mostre virtuali senza opere fisiche ed esperienze, altamente coinvolgenti per il pubblico, come le applicazioni di archeologia virtuale.

E, coerentemente con la sua anima, per chi non potrà essere presente fisicamente, la Milano Digital Week sarà anche digitale. Ogni sera, dal 14 al 17 marzo, alle 20.00, su Facebook andrà in onda MDW TG, una trasmissione in diretta dal quartier generale di Cariplo Factory con il resoconto della giornata, interviste e highlights, a cura di House264.

Camilla Campora