Elisabetta Boschetto entra in HTMS

HTMS inserisce in organico la figura del MICE Expert e annuncia i risultati già molto incoraggianti dopo il primo trimestre affermando la sua intenzione di porre un focus prioritario sul mercato Mice.

HTMS,società di rappresentanze turistiche milanese, prosegue nel cammino di miglioramento e qualificazione delle persone che collaborano al suo progetto di sviluppo ed inserisce nell’organico la figura del MICE Expert: si tratta di Elisabetta Boschetto, già a in passato a ricoprire ruoli chiavi nella filiera del MICE, grazie a diverse esperienze professionali che l’anno vista impegnata sia sul fronte del Product Management, sia nelle vesti di direttore commerciale sia in ruoli istituzionali a capo di Convention Bureau.

Emanuele Nasti, Direttore Generale di HTMS, ha dichiarato in merito alla nuova acquisizione: «HTMS da molto è impegnata nella costruzione di un Team Commerciale qualificato e investe molte risorse nel fornire ai propri collaboratori tutti gli strumenti necessari a conoscere personalmente ogni destinazione che proponiamo al mercato, interpretando il ruolo del consulente più che del venditore. Il dialogo con i professionisti del MICE richiede una technicality ancora maggiore, perché prescinde dalla destinazione in sé, ma richiede conoscenze tecniche legate alla gestione di una tipologia di viaggio e all’erogazione di servizi molto specifici. E’ proprio qui che interviene Elisabetta che, grazie alla sua esperienza, può offrire un reale valore aggiunto ai nostri interlocutori. I risultati della nostra scelta sono già molto incoraggianti – prosegue Nasti– basta vedere i numeri legati alla nostra produzione e al grado di soddisfazione espresso dalle agenzie specializzate che si sono rivolte alle DMC che rappresentiamo, potendo contare sul supporto di HTMS in fase di progettazione, realizzazione e consuntivo».

Elisabetta Boschetto, dal canto suo, commenta:

«E’ per me un piacere oltre che un onore, poter essere annoverata nella squadra di HTMS; una realtà che conosco da tempo e che stimo, soprattutto per averci avuto a che fare come interlocutore. Ora che sono passata dall’altra parte avrò materiale e possibilità di far fruttare al massimo le peculiarità della società e di portare un contributo fattivo nato dall’esperienza che ho maturato in anni di MICE. Non nascondo che la sfida mi attrae, soprattutto per la molteplicità dell’offerta HTMS, del rango delle destinazioni e dei partner con i quali sarò chiamata a confrontarmi e per la complessità sempre crescente che questo selettivo mercato impone».

La Redazione