NYC & Company presenta il nuovo Empire State Building e l’orgoglio LGBT.

IPW 2019 comincia con una conferenza stampa fuori dall’ordinario e dai timing ufficiali. NYC & Company mescola infatti l’occasione glamour di un party con la prima presentazione ufficiale di questo IPW 2019. Così, nel giardino dello Sheraton che diventa una piccola sala stampa, Fred Dixon, Presidente e Ceo di NYC & Company, racconta il rinnovamento della città che sempre più merita l’appellativo di “quella che non dorme mai”, viste le tante attività e novità.

In primo luogo, Dixon rivendica gli investimenti fatti per far crescere fino a 65,2 milioni di visitatori l’incoming 2018, divisi tra 51,6 milioni di americani e 13,5 dal resto del mondo. Quindi sottolinea che la città ha il più alto tasso di investimenti nello sviluppo di hotel e soluzioni alberghiere, con 118.900 camere di hotel che saliranno a più di 136.000 entro la fine del 20121 grazie alle nuove aperture e ai rinnovamenti in corso.

Rinnovamenti che non si fermano all’ospitalità, ma coinvolgono l’energia incredibile che solo la grande mela è in grado di sviluppare per aprire le braccia ai suoi visitatori attraverso un’offerta sempre nuova di shows a Broadway, ristorazione, concerti all’aperto, attrazioni storiche e musei nei suoi 5 quartieri ormai tutti con una loro forza peculiare: the Bronx, Brooklyn, Manhattan, Queens, Staten Island.

Fred Perry ha presentato inoltre il nuovo logo del Pride insieme alla manifestazione omonima che dal 10 maggio al 30 giugno anima la città, prima di lasciare la parola a Anthony E. Makin, Presidente e CEO dell’Empire State Realty Trust. Makin ha raccontato tutte le novità del grattacielo più famoso del mondo, completamente ristrutturato per consentire un’esperienza di visita unica, interattiva, ricca di proposte, capace di sorprendere per l’experience offerta ed alla portata di tutti: con programmi che partono dalla semplice visita fino a quelli con lounge privata, Vip pass e red carpet “saltacode” per arrivare subito in cima all’Observatory e godere della vista mozzafiato della città. Meglio ancora di sera, dove la nuova illuminazione crea suggestioni iconiche e romantiche.

Nel nuovo percorso di visita, sono stati creati itinerari differenti, che comprendono la storia della costruzione, la possibilità di mettere in rete l’esperienza in diretta grazie ad account dedicati e una WIFI velocissima. “The NYC: Above and Beyond”(questo il nome della mostra) è stata creata in stretta collaborazione con NYC & Company e rilancia l’idea di avere esperienze uniche e personalizzate, con un’attenzione ai particolari unita alla voglia di presentare al mondo un’immagine della città non solo dall’80° piano dell’Observatory, ma da ogni punto di vista grazie a filmati, realtà aumentata ed esperienze interattive. Per confermare ancora una volta l’immagine e la storia di uno dei siti più amati al mondo.

Dal nostro inviato ad Anhaeim, Fabrizio Mezzo