Cannes si promuove …a Barcellona.

E’ sicuramente una provocazione riuscita. Ed è sicuramente una campagna che sta facendo molto parlare a livello di strategia e di on air. Una operazione di marketing turistico di impatto, realizzata in casa di una diretta concorrente. È questa la strategia messa in atto da Cannes per promuoversi e rilanciare il suo ruolo di e il suo statement di città di riferimento non solo per il Festival del Cinema, ma per tutta una serie di eventi, congressi, attività in genere dedicate al turismo d’affari.

Quella di Cannes è una campagna davvero aggressiva perché viene lanciata proprio in quella Barcellona con la quale il conto è aperto e c’è una forte rivalità perché la capitale catalana ha vinto qualche anno fa, portandolo via proprio a Cannes, il Mobile World Congress, che si terrà nuovamente quest’anno a barcellona, a partire dal 24 febbraio. 

Il sindaco di Cannes David Lisnard ha spiegato ai media che “Con questa campagna, la nostra città è destinata a conquistare nuovi mercati e mira a ospitare eventi ancora in fase di crescita per ulteriori vantaggi economici e sociali, al servizio della creazione di posti di lavoro e delle PMI locale”. 

Ma cos’è in dettaglio che fa tanto scalpore? Beh, il fatto che Cannes dal 25 gennaio al 2 febbraio ha tappezzato la capitale catalana, elencata come leader europeo nel turismo d’affari, con una campagna pubblicitaria originale che ha accolto i turisti e i visitatori già in aeroporto, per accompagnarli poi in metro, o sugli autobus con manifesti e volantini. Attraverso sei immagini sorprendenti e insolite, Cannes presenta sei importanti risorse destinate a decisori e visitatori a convegni o congressi presenti proprio nella città catalana rivale, considerata una delle principali destinazioni di MICE (Meetings, Incentives, Conferencing, Exhibition) in Europa. Impossibile non vederla. La copertura è stata massiccia, invadente, continua; ogni gate, bus, cartello disponibile riportava i colori fluo di una Cannes che rivendica il proprio ruolo di leader del Mice.

Sempre Lisnard ha raccontato che “Con questa operazione senza precedenti, Cannes intende riaffermare la sua posizione di leader europeo nell’ospitare eventi professionali eccezionali”. 

Grande impatto, grande ritorno mediatico e grande provocazione. Ovviamente la campagna non si ferma il 2 febbraio, ma prosegue da adesso in poi con una pianificazione massiccia anche su tutti i media digitali, siti Web, social network, newsletter.