Carlotta Ferrari confermata Presidente di CBItalia

Nominato il nuovo CdA e riconfermata la presidenza. Pronti a ripartire

E’ vivace e attivo il Convention Bureau Italia che, nell’assemblea per l’approvazione del bilancio, ha visto anche la nomina del nuovo CdA.
Nell’occasione Carlotta Ferrari, presidente uscente, ha riassunto il percorso dall’organismo, iniziato 7 anni fa con il primo protocollo d’intesa siglato con ENIT, l’attuazione di un modello aziendale innovativo, privato, fondato sulla partecipazione delle singole imprese, ma al tempo stesso supportato da tutte le grandi Associazioni di Categoria.
Partendo dai primi 20 soci, CBItalia è cresciuto fino a rappresentare, oggi, oltre 3500 aziende dando vita ad una fitta programmazione di attività internazionali.
Fra le tante attività spiccano la creazione di importanti progetti quali la divisione Italy for Weddings e Italy at Hand, che ha valso a Convention Bureau Italia enorme visibilità agli ICCA Best Marketing Awards, considerato il premio di maggior prestigio nella Meeting Industry internazionale.
Durante l’Assemblea, svoltasi in maniera digitale, è stato eletto unanimemente, il nuovo CdA che, come da statuto, è espressione delle grandi associazioni di categoria.
Per i prossimi 3 anni, la governance di CBItalia sarà affidata a Sofia Gioia Vedani – Associazione Italiana Confindustria Alberghi, Ivana Jelinic – Axicomm (Confcommercio), Corrado Luca Bianca e Paolo Mazza – Confesercenti Assohotel, Giuseppe Roscioli – Federalberghi, Carlotta Ferrari e Pietro Piccinetti – Federcongressi&eventi, Stefano Fiori -Federturismo, mentre la totalità dei consensi è andata da parte di tutte le Associazioni, alla conferma di Carlotta Ferrari alla presidenza .

«L’emozione per la rinnovata nomina alla guida di Convention Bureau Italia è forte – commenta Carlotta Ferrari – Un grande ringraziamento va ai consiglieri uscenti, per il loro costante supporto alla crescita dell’azienda e un caloroso benvenuto ai nuovi eletti, per cercare tutti assieme di individuare le giuste soluzioni per superare un periodo così particolare».
Le dichiarazioni programmatiche vedono l’obiettivo di puntare con forza all’implementazione di strumenti digitali a servizio della community; a settembre riprenderanno i webinar “What Buyers Want” finalizzati alla comprensione dei mercati esteri e a una più veloce ripartenza. E’ stato anche confermato “Italy at Hand, the Event” a Matera, dal 10 al 12 dicembre, evento di punta di CBI che vedrà, per la prima volta, la partecipazione anche di clienti Italiani, mentre per i supplier, importante novità sul fronte della tariffa di partecipazione che, grazie al supporto di prestigiosi partner come ENIT, Regione Basilicata e Comune di Matera, verrà sensibilmente ridotta.