Elisa chiude Anima Festival a Fossano tra gli applausi

Un concerto sold out in poche ore nonostante l’epidemia Covid, o forse proprio anche per testimoniare la voglia di tornare alla vita reale, al contatto, all’umano invece che al virtuale. Elisa era imperdibile perciò, per tutti coloro che amano la musica e l’emozione del live e che non potevano mancare alla chiusura del Festival Anima, fortemente voluto dai Fratelli Chiarlo insieme al comune di Fossano che ha concesso Piazza Castello per alcuni dei concerti in programma. 

Elisa è emozionante dal primo singolo con cui si è fatta amare; ma la sua voce è stata ancora più calda e viva, da brividi a pelle (e non per il clima decisamente rigido della serata autunnale) proprio per il ritrovato contatto con un pubblico che voleva esserci per applaudirla e per sostenere il suo progetto di fare concerti per sostenere la sua crew ed i suoi musicisti che altrimenti non lavorerebbero; tanto è vero che tutto il ricavato del tour autunnale sarà interamente destinato a loro.

Le date previste in tutta Italia rappresentano anche per questo un momento di incontro decisamente “personale” con l’artista che ha scelto una scaletta in cui certamente la sua voce è protagonista, ma lo spazio per la band è davvero tanto e meritato visto come si muove in assoluto sincrono con lei, quasi un sol corpo e una sola “anima”. Nella serata, come nel tour, Elisa canta tutti i suoi più grandi successi come L’anima Vola, Luce, Eppure sentire, Tua per sempre, Heaven out of hell, Rainbow, A modo tuo; ma soprattutto cerca il contatto con il pubblico, lo chiama ed interagire, condivide con lui i momenti della serata; è una artista completa che ama concedersi alle persone che la ascoltano, con passione e umanità.

Elisa è genuina e semplice, diretta, capace di parlare la lingua delle persone che la ascoltano. E il pubblico, anche ieri sera, ha ricambiato questo amore cantando ogni pezzo, urlando la propria gioia e applaudendo senza fine. Un successo.