La patria del “noir” fra serie TV e nuovi scrittori di talento? L’Irlanda del Nord!

 Irlanda del Nord ha fatto da sfondo a numerosi thriller ed ispirato nuovi e talentuosi scrittori di noir

Ormai si è affermato grazie a molte serie a tema poliziesco di successo degli ultimi anni, tra cui “The Fall – Caccia al serial killer”, “Line of Duty”, e la recentissima “The Deceived”, con Paul Mescal, protagonista maschile di “Normal People”.  E’ l’Irlanda del Nord, utilizzata come sfondo, generando addirittura un nuovo genere televisivo etichettato come ‘Northern Ireland noir’.

Un paesaggio ricco di colori e contrasti, la complessità della sua storia e dei suoi abitanti, un clima stravagante, che a volte pare dar vita ad una atmosfera “sospesa e ovattata” sono gli ingredienti del particolare appeal del territorio nordirlandese per le produzioni “noir”, in una combinazione perfetta di questi fattori per dare alle storie quel tocco di mistero in più, elemento estremamente congeniale allo sviluppo di sceneggiature in cui abbondano colpi di scena, improvvisi sconvolgimenti della traccia narrativa e suspance.

The Fall” è una serie tv girata in gran parte a Belfast che si è guadagnata una specie di status di culto. Lo sceneggiatore e regista Allan Cubitt ha dichiarato in una intervista al Guardian «Penso che i migliori drammi polizieschi abbiano tutti un forte senso del luogo. Il luogo, a sua volta, è funzionale alla storia se ha la forza di svolgere una parte, proprio come fosse personaggio a sé stante; Belfast, in quest’ottica, ha una qualità molto particolare, dovuta, forse, alla sua complicata storia».

Stesso sfondo, Belfast, per “Line of Duty”, che si ispira in eguale misura sia alle atmosfere un po’ fosche dei sobborghi della città sia all’ampio respiro dell’architettura classica e moderna. Belfast fa da quinta anche a una delle uscite recenti più interessanti: la serie 3 di “Marcella.

Il poster di “The Decieved”

Il catalogo noir dell’Irlanda del Nord include anche il recente “The Deceived” interessante thriller psicologico, scritto da Lisa McGee, autrice delle esilaranti “Derry Girls”, che ha conquistato il pubblico con il racconto di un’ossessione amorosa. La serie ha visto diverse location, tra cui il pittoresco villaggio di Killough, nella contea di Down (ribattezzato Knockdara nella serie), l’imponente Killyleagh Castle (stessa contea di Down), Holestone House a Doagh, la contea di Antrim e la Queen’s University Belfast.

Negli ultimi anni, l’Irlanda del Nord ha prodotto un’interessante schiera di scrittori che stanno lasciando il segno nel genere noir su scala mondiale.

Brian McGilloway, autore bestseller del New York Times con i thriller della detective Lucy Black e i misteri dell’ispettore Devlin e Claire McGowan, creatrice del personaggio Paula Maguire, psicologa forense al centro di avvincenti intrighi, sono solo due degli autori di grande successo specializzati nella narrativa poliziesca.

Se desiderate un “assaggio” del noir irlandese, che renda l’idea della felice vena creativa della sua scena letteraria, il titolo ideale è “Belfast Noir”, un libro di racconti, incentrati sul lato più oscuro della psiche umana, che include contributi degli acclamati autori Brian McGilloway, Gerard Brennan, Steve Cavanagh, Claire McGowan, Sam Millar e Eoin McNamee.