Lavoro e Turismo? Il Bleisure è firmato Philly.

E’ una delle città americane meglio collegate all’Italia con voli quotidiani dai maggiori aeroporti italiani. E’ una delle città degli Stati Uniti con le maggiori offerte in ambito food con ristoranti di ogni tipo partendo dai blasonati fino allo street food e soprattutto, all’immancabile e gustosa cheesesteak. E’ una delle città più storicamente e culturalmente interessanti: dalla Liberty Bell alla Dichiarazione di Indipendenza, dai ranger che fanno da guida ai musei di arte moderna e contemporanea. E soprattutto è una città che si visita a piedi, in modo semplice; con le attrazioni concentrate per quartieri e circondate da hotel adatti a differenti possibilità e stili di vita.

La vasta offerta alberghiera ha reso Philadelphia la quarta destinazione negli USA per i viaggi “bleisure”, cioè quelli che uniscono il business e il leisure. Ciò significa che le persone vengono in città per motivi di lavoro, ma passano il loro tempo libero esplorando Philly, mangiando e bevendo nei suoi ristoranti e bar, visitando le attrazioni culturali e arricchendo l’economia locale. 

Secondo i dati forniti da TravelBank Travelator, Walk Source e WalletHub sono quattro i fattori che hanno influenzato l’aggiunta del tempo libero in un viaggio d’affari: tariffe alberghiere medie, facile da visitare a piedi, intrattenimento e ristoranti. “Philadelphia si presenta come la quarta migliore destinazione per viaggi di bleisure per una buona ragione -si legge nello studio- in quanto le camere d’albergo non sono molto care, circa $ 260 a notte, il che è particolarmente vantaggioso quando decidi di aggiungere qualche giorno in più al tuo viaggio d’affari. La pianta della città permette una integrazione interessante a livello turistico: puoi lavorare e scoprire la storia e la cultura di questa città tutto nello stesso giorno”.

Un dato significativo? Philadelphia è appena dietro New York, Chicago e San Francisco. In Philly l’offerta è globale: ci sono infatti oltre 40 brand di hotel, che vanno da piccole boutique a grandi nomi. E non è finita, perché la città sta vivendo un’espansione alberghiera, con diverse proprietà in costruzione che porteranno un incremento nell’offerta di camere pari all’11% nel solo 2019

Vediamo allora alcune delle nuove aperture, già pronte:

Lokal Fishtown: un hotel boutique, incentrato sul concetto di “servizio invisibile”, con suite in stile appartamento che offrono agli ospiti un’esperienza autentica a Philadelphia.

ROOST Apartment Hotel:un lussuoso hotel per soggiorni prolungati, con 60 appartamenti che possono essere affittati su base settimanale o mensile. La struttura è stata progettata per creare un senso di comfort con cucine complete, stanze con lavatrici e asciugatrici, concierge, pulizia settimanale, biciclette gratuite, servizio dog-walking e molto altro.

Fairfield Inn and Suites Philadelphia Downtown Center City:nel quartiere di Washington Square e sorge dal restayling dell’ex Parker-Spruce Hotel (costruito nel 1925). 119 camere tutte con connessione Wi-Fi gratuita, vari co-working space, colazione gratuita, piscina, centro fitness, 78 metri quadrati di spazio per eventi e un bistrot.

Cambria Hotel Philadelphia Downtown: al 219 di Broad Street; 15 piani con 223 camere, un ristorante e un bar sul tetto (l’unico hotel con ristorante e bar sul rooftop a Broad Street). La struttura vanta inoltre opere d’arte dell’artista e illustratore di Philadelphia Hawk Krall, spazi per riunioni multifunzionali, un centro business e un centro fitness all’avanguardia.

Aloft Philadelphia Downtown: perfetto per gli eventi. Offre l’accesso diretto al Pennsylvania Convention Center con 179 camere nello storico edificio Liberty Title & Trust, recentemente restaurato, che si trova tra Broad e Arch Street. L’hotel, di proprietà della HRI Lodging, dispone di spazi per eventi, in cui si inseriscono il W XYZ Bar e una terrazza all’aperto con musica dal vivo. I servizi innovativi includono TV a schermo piatto da 50″ con collegamento per laptop, ChatBotlr, un nuovo sistema di messaggistica disponibile via SMS che offre agli ospiti un ulteriore canale per richiedere i servizi dell’hotel e SPG Keyless, un programma di accesso senza chiave che consente agli ospiti di sbloccare le proprie stanze tramite smartphone.

The AKA University City: della FMC Tower è un lussuoso albergo per soggiorni prolungati, dotato di 103 stanze/appartamenti, offre una vista spettacolare della città. I servizi includono una terrazza, un salone, un centro business, una sala di proiezione privata, oltre a “Cira Green”, un parco urbano sopraelevato di 4.000 metri quadri in cui si organizzano vari eventi artistici e culturali.

The Study at University City:212 camere, grandi spazi per eventi/conferenze, un ristorante e angolo bar di 105 posti e un centro fitness all’avanguardia.

Best Western Plus Philadelphia Convention Center Hotel: caratteristico, sorge in un edificio moderno che in precedenza fungeva da deposito di film sul confine settentrionale di Chinatown, vicino alla 13th e Vine Street.

Alberghi in costruzione:

The Four Seasons Hotel Philadelphia: aprirà le sue porte a metà del 2019 in cima al nuovissimo grattacielo Comcast Technology Center è situato tra il 48° e il 60° piano di quello che diventerà l’edificio più alto di Philadelphia (342 metri). L’hotel disporrà di 219 camere moderne – tra cui 38 suite – ampie strutture per riunioni aziendali e spazi per eventi, una piscina, un ristorante e una lounge all’ultimo piano con vista a 360o della città. 

Mainstay/Ascend Hotel: aprirà alla fine del 2019 nella Chinatown di Philadelphia con 119 camere, a pochi passi dal Pennsylvania Convention Center al 917 di Arch Street.

Pod Philly Hotel: il primo “micro-hotel” di Philadelphia si inaugurerà nell’autunno 2019. 10.000 metri quadrati disposti su 11 piani per 252 piccole camere con una superficie di soli 15 metri quadrati. Le camere saranno sia queen-size che a castello con spazi più efficienti, dotate di servizi high-tech consentiranno agli ospiti di trasmettere i propri contenuti multimediali. L’hotel avrà un ristorante al primo piano, caffetteria e un rooftop bar in stile serra con vista panoramica della città.

W Hotel: qui parliamo di lusso e design. Sarà inaugurato all’inizio del 2020 e avrà ben 51 piani in cui offrirà 295 camere, un ristorante di 150 posti, una terrazza esterna con piscina riscaldata tutto l’anno, bar, spa, palestra e un enorme spazio con sale meeting e convegni.

Element Hotel: aprirà sempre all’inizio del 2020. Un concept hotel, di fianco a W in stile completamente diverso. L’hotel sarà composto di 460 camere e offrirà un piccolo spazio per riunioni, centro fitness e un’area per la colazione e la lounge.

The Centric Hotel dell’Hyatt: apertura 2020, oltre 330 eleganti camere, 40 spaziose e moderne suite executive, spazi per riunioni, negozi al dettaglio, un giardino sul rooftop e un parcheggio sotterraneo. Progettato da DAS Architects, l’hotel sarà il primo Hyatt Centric di Philadelphia situato a Chancellor Street.

Per info: info@mastercons.itwww.discoverPHL.it

La redazione