NELLE MANI DELLE DONNE

Martedì 22 settembre dalle ore 17.00 alle ore 21.00 si inaugura a Milano, in zona Tortona presso MyOwnGallery, Superstudio Più: “Nelle Mani delle Donne”. La creatività è donna e le donne sono le protagoniste di questa mostra dedicata alla creatività a 360°, tra arte, design, architettura e artigianato, un progetto espositivo composto da due anime complementari: “I Fiori della Materia” e “Narcisi Fragili”.

In ‘I Fiori della Materia’, Gisella Borioli, direttrice di Superstudio, mette insieme designer e architette di età e background molto differenti: Isabella Angelantoni Geiger, Vera Belikova, Mavi Ferrando, Francesca Gasparotti, Adriana Lohmann, Ilaria Marelli, Paola Navone, Elena Salmistraro. Ogni creativa presenta il proprio essere e il proprio lavoro lasciando liberi i confini disciplinari, così come i preconcetti e i limiti di sesso e genere. Attente all’utilizzo delle materie prime, dalla lavorazione alla valorizzazione, sperimentano soluzioni nuove di trattamento dei materiali con personalità e fuori dalla consuetudine. 

Narcisi Fragili è la seconda edizione del progetto artistico promosso da Cramum “Una stanza tutta per me” nato nel 2019, per ribadire la necessità di superare il gender-gap e dimostrare come le donne siano interpreti forti e sensibili del Mondo, in grado di migliorarlo, con la loro forza, visioni e creazioni. La mostra, caratterizzata da un approccio multidisciplinare alle diverse tecniche artistiche, a cura di Sabino Maria Frassà è un approfondimento che indaga la bellezza e la precarietà dell’esistenza umana. Le opere inedite “Scars” (Cicatrici) di Laura de Santillana, la grande maestra del vetro, costituiscono l’inizio di un percorso che condurrà lo spettatore a riflettere sul futuro attraverso e grazie ai lavori di Daniela Ardiri, Flora Deborah, Giulia Manfredi, Francesca Piovesan.

Arte, design, architettura, talenti internazionali e giovani emergenti… “Nelle Mani delle Donne” è un inno alla creatività femminile e si rivolge alle donne, ma non solo. Oltre un mese di mostra durante il quale sono programmate diverse attività collaterali dove le artiste/designer possono presentare e approfondire il proprio lavoro attraverso un palinsesto di incontri e dibattiti dal titolo “People and Stories” per celebrare la donna e stimolare il confronto su problematiche ancora persistenti e radicate. Ogni appuntamento sarà la voce-intervista di uno o più talenti ospitati per raccontarsi e confrontarsi con il pubblico, chiamato ad intervenire per costruire insieme una città attenta. Diversi i temi presentati, come la disparità di genere, il lavoro per i giovani artisti e la sostenibilità ambientale.

La cultura, mai come in questo difficile periodo, vuole essere spinta propulsiva del cambiamento e della ricrescita.