Prima Halloween, poi Thanksgiving infine Black Friday…il mondo anglosassone ci influenza

Dopo Halloween la festa celtica di Ognissanti, declinata nella versione anglosassone, che da noi non esisteva, ma per questioni diremmo, commerciali, è stata introdotta e ben sfruttata, oggi è la volta del giorno del Ringraziamento…il Thanksgiving…terrore per milioni di tacchini americani.

Il Thanksgiving è una festa “federale” che si celebra negli USA il IV giovedì del mese di novembre.
Originariamente era il ringraziamento per il raccolto autunnale, e le origini di questa usanza, ossia di ringraziare per i frutti della terra, si perdono nella notte dei tempi.
Negli Stati Uniti è una celebrazione importante, rivitalizzata dal ringraziamento dei padri fondatori che arrivarono in un continente su cui fondarono la moderna “patria”.
Visto che le feste d’oltreoceano influenzano la nostra cultura, almeno cerchiamo di capirle….

“The First Thanksgiving at Plymouth” (1914) di Jennie A. Brownscombe

La tradizione del “ringraziamento” si fa risalire al 1621 allorquando i padri Pellegrini ebbero il primo abbondante raccolto nel “Nuovo mondo”:
I coloni arrivarono nel novembre 1620 e fondarono nella regione dell’odierno New England la nuova casa. Il primo Thanksgiving durò tre giorni, e le celebrazioni li videro festeggiare assieme ai nativi con frutta secca, zucca bollita, tacchino, cervo e tanto altro.
Poi la tradizione venne un po’ abbandonata, finché nel 1789 George Washington la riprese, il 26 novembre di quell’anno, assegnandole la data del IV giovedì di novembre.

Ma fino alla presidenza di Abraham Lincoln il Thanksgiving non divenne festa nazionale, nel 1863, quale ultimo giovedì di novembre. Poi fu spostata al penultimo da Roosevelt nel 1939, al fine di allargare il periodo di shopping natalizio, per stimolare l’economia appena uscita dalla grande depressione.
Insomma sempre motivi economici, mascherati…Comunque tutti questi cambi ingenerarono confusione fra gli stati finchè nel 1941 il Congresso decise per tutti: il quarto giovedì di novembre.

Detto questo, tutti pronti per il Black Friday di domani?